Autore: Peretz Green

Traduzione dall'ebraico: Davide Levi

 

 

Messagio dell'Archangelo Gabriele

 

 

Voi non capite che cos'è il rinnovamento

 

Voi non dovete mettere i filatteri (Tefillin) per rinnovare il vostro spirito, dato che il rinnovamento non dipende o non è determinato da una mitzvà personale. Non laverete i vostri cuori tramite il cuoio dei filatteri e non purificherete le vostre anime alla luce della vostra separazione o del sentimento della loro santità, bensì tramite il rinnovamento dell'animo, dello spirito e dell'anima per mezzo di una nuova luce che illumina il tutto. La luce dei Tefillin è molto sottile nella sua santità, mentre voi siete volgari nei vostri comportamenti, per cui avete bisogno di una nuova luce che vi rinnovi da dentro e da fuori. Fate che il vostro cuore ne venga assorbito e destatevi con i tempi che si rinnovano. Assimilate una nuova gioia che venga impressa nei vostri cuori. Dove potreste cercare la vostra luce precedente, davvero troppo sottile, mentre voi indossate la pelle di Esaù e non avete virtù da ostentare? Andate a cercare i puntini sulla parola "Vayeshakehu" (Genesi, 33, 4) e solo dopo potrete rinnovarvi nella benedizione di Isacco, che all'estremo sacrificio fu portato e sull'altare fu legato, ma la sua vita fu salvata e rinnovata tramite l'Ariete, le cui corna rimasero impigliate nel cespuglio e fu infine offerto come sacrificio completo. Se gli eventi della Storia cambieranno, cambierà anche questo, poiché l'Ariete  salì in cielo. Dopotutto, se non fosse salito, come avrebbe potuto meritare Isacco di essere considerato sacrificio completo a Dio? Isacco rappresenta il Pilastro della Terra d'Israele durante tutto l'esilio e, alla fine, farà sì che tutto il mondo riderà quando verrà rivelato chi era il suo Ariete. Da tale comprensione ne esce un nuovo spirito che rinnova il tutto.

Pertanto, ascoltate bene se volete veramente rinnovarvi: Yeshua, figlio di Yosef e Miriam, fu colui che ricevette la missione dell'Ariete di Isacco. Se Isacco in quel frangente storico avesse dovuto essere la vittima destinata, egli sarebbe stato considerato come un sacrificio di espiazione per tutti i peccati del suo popolo. Il servizio nel Beit Hamikdash di quel tempo non era gradito in Alto e il popolo di Isacco fu condannato ad andare in esilio settant'anni più tardi. Gesù fu il Mashiach ben Yosef  e tramite lui alla fine verrà salvato il Gregge Smarrito della Casa d'Israele. Questa è la verità e se volete rinnovarvi, accettatela. Se, invece, volete continuare ad immergervi nel mikwe tenendo un animale impuro nella mano oppure volete continuare a detestare l'Ariete di Isacco, allora continuerete ad odiare anche voi stessi e non disconoscerete la storia del popolo di Isacco. Poiché una generazione fraudolenta era il popolo d'Isacco al tempo di Yeshua.

Per salvare il popolo d'Isacco, I torti diventarono meriti, e fu accettato il sacrificio del povero Ariete ebreo, ucciso dall'odio gratuito, per aver detto la verità. (Isaia, 53, 7-11): "Maltrattato, egli umiliò se stesso, e non aprì la bocca. Come l'agnello condotto allo scannatoio, come la pecora muta dinanzi a chi la tosa, non aprì la bocca. Dall'oppressione e dal giudizio fu portato via; e fra quelli della sua generazione chi riflettè che egli era strappato dalla terra dei vivi e colpito a motivo dei peccati del popolo? Gli assegnarono la sepoltura fra i malvagi, ma nella sua morte egli è stato col ricco, poiché non aveva commesso violenza né c'era stata frode nella sua bocca. Ma piacque al Signore fiaccarlo coi patimenti. Dopo aver dato la sua vita in sacrificio per la colpa, egli vedrà il frutto del tormento dell'anima sua e ne sarà saziato; per la sua conoscenza, il Mio servo, il giusto, renderà giusti i molti e si caricherà egli stesso delle loro iniquità. Perciò Io gli darò la sua parte fra i grandi, ed egli dividerà il bottino coi potenti, perché ha dato se stesso alla morte, ed è stato annoverato fra i trasgressori, in quanto ha portato su di sé i peccati di molti e ha interceduto per i peccatori". Fu la Gelosia di Dio a fare tutto ciò nella Sua ira contro il Suo popolo e a porre il fondamento della salvezza per le Nazioni del mondo e per il Gregge Smarrito delle Dieci Tribù di Israele e per il generale meraviglioso rinnovamento alla Fine dei Giorni. Giustizia e Verità si incontreranno nei Sei Punti sopra la parola "vayeshakehu" e aumenteranno conoscenza. Imparate a conoscere l'Ariete che fu preso da Dio per beneficiare il suo popolo alla Fine dei Giorni; egli era figlio e sangue di Israele. Così facendo, verranno rimossi gli impedimenti a beneficio del rinnovamento della Redenzione Finale, per merito del Goel Haim. Mi rendo conto che è per voi difficile rimuovere gli strati di peccati passati commessi verso il Cielo, tuttavia, sappiate che ai tempi di Gesù tutto il popolo avrebbe dovuto morire (Dio ci salvi!) e che il Santo Benedetto scelse lui per espiare i peccati del popolo intero.